1º giorno Tokyo

Il primo giorno dopo l’arrivo, è sempre esplorativo, si comincia a capire capire come funziona la città, le persone, i mezzi, e si comincia a respirare la vita cittadina.


Noi siamo partiti da Ginza, il nostro hotel era distante quindi si prende la metro, favolosa, fino alla fermata più vicina alla nostra destinazione. Siamo partiti presto e per le vie di Ginza non c’era praticamente nessuno, molto strano vedere strade deserte, negozi chiusi e poche auto, molto bello però.

Da Ginza, abbiamo proseguito a piedi, in direzione mercato ittico di Tsukiji, passando per le vie abbiamo visto il bel teatro Kabuki-za, da fuori molto particolare.

Proseguendo sempre per la strada siamo arrivati al famoso mercato ittico di Tsukiji.

Questo mercato è molto grande, si può trovare di tutto, tutte le specialità giapponesi, soprattutto specialità culinarie, i profumi sono intensi e il via vai delle persone importante.

Finito il giro per il mercato, prendetevela con calma e magari assaggiate qualche prelibatezza, proseguiamo per il primo giardino cittadino.

Il giardino Hama rikyū.
Questo giardino è veramente grande e bellissimo. Qui ci potete spendere delle ore a passeggiare, prendere del te, c’è una piccola casa per la degustazione del te, riposare ed ammirare il panorama. I giardini giapponesi sono impeccabili in pulizia, ordine e precisione, sono però a pagamento, il costo d’ingresso in questo giardino ad adulto è 300 YEN, sono più o meno 2,5 €, più che fattibile.

Finito il giro per il giardino possiamo tornare verso il mercato ittico, nei dintorni c’è un piccolo tempio, magari si può buttare un’occhio.

Facciamo quindi ritorno a Ginza, ormai la città è a pieno ritmo e sarà totalmente diversa dalla mattina. Qui prendiamo la metro e ci dirigiamo verso Asakusa per vedere il primo tempio. Una meraviglia.

Il tempio Sensō-ji
Chiaramente, il primo tempio che vedete dal vostro approdo in Giappone vi sembrerà il più bello mai visto prima. In effetti è molto bello, per arrivare al centro del tempio si percorre una strada piena di bancarelle che offrono cibo, dolci ma anche souvenir.
Le persone che visitano questo tempio sono parecchie, quindi non abbiate paura ad immergervi nel caos. Potrete vedere anche donne ed uomini nei vestiti tradizionali, magari perché l’hanno noleggiato. Dopo che avete visitato il tempo, preso un pò di incenso purificatore, potete prendere le bacchette della fortuna e pescare il foglietto che corrisponde alla bacchetta che esce da un grosso cilindro con un piccolo buco dove, dopo aver fatto roteare per bene il cilindro per mescolare bene le bacchette, scoprirete cosa ha in serbo per voi la fortuna. Uscirà un solo bastoncino, in questo bastoncino ci sarà dipinto un numero e quel numero corrisponde ad una delle cassette che ci sono lì a fianco. Nelle cassette c’è il foglio della fortuna o sfortuna. Da provare, molto divertente. Se non avete capito nulla non preoccupatevi, sul posto capirete subito. Fatevi aiutare a decifrare correttamente il simbolo sul bastoncino.

Con la visita al tempio, termina la prima giornata. Nessuno vi vieta però di gironzolare per il quartiere o di visitare altri posti. Ora vi spetta solo di prepararvi per la cena.
Per il pranzo e cena, avete l’imbarazzo della scelta, dallo street food al ristorantino, dal take away ai supermarket con prodotti già pronti. Dare suggerimenti forse è superfluo, ognuno ha gusti propri. La nostra esperienza però è stata questa: a pranzo da family mart o 7eleven che sono dotati di acqua calda per i Noodles, tipo dei panini imbotti caldi, spiedini di pollo con salsa di soia, oppure i classici onigiri, poi merenda con streed food infine, alla sera si passa dal take away con prodotti tipici. L’unico consiglio è quello di evitare magari le grandi catene occidentali, quello lo potete mangiare anche a casa.

Bene, primo giorno terminato. ;), prosegui con il 2º giorno.

3 pensieri su “1º giorno Tokyo

  1. Ciao,
    Sono Walt (nome d’arte) e sono italiano. Ho creato anch’io un blog in cui traduco allo spagnolo gli articoli più interessanti del web. Prevalentemente traduco dall’italiano allo spagnolo, per dare voce alle idee, curiosità, notizie che altrimenti resterebbero solamente tra italo-parlanti.
    Se t’interessa farti conoscere anche in Spagna e America Latina, mandami il link degli articoli che hai fatto o che farai a letsglobenews@gmail.com. Sempre citandoti, naturalmente.
    Un abbraccio e hasta la vista!! 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...